Pet Therapy - Edosmaile
418
post-template-default,single,single-post,postid-418,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,tribe-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

Pet Therapy

Pet therapy - edo's smaile

Pet Therapy

La pet therapy è uno degli strumenti utilizzati dalla nostra Associazione per aiutare i bambini a vivere al meglio la normale terapia.

Come nasce la Pet Therapy

Se si analizza la storia dell’uomo, si può notare il frequente uso degli animali domestici e non nelle attività quotidiane e di guarigione.
Durante gli anni, sono stati fatti numerosi studi in diverse parti del mondo. I più illustri sono quello dello psichiatra infantile Levenson che constatò proprio l’utilità del prendersi cura di un animale, sviluppando anche la creatività.
La studiosa Erika Friedman, notò che la presenza di un animale da compagnia ha il potere di ridurre le probabilità di infarto cardiaco.

Che cos’è la Pet therapy

La definizione che troviamo su wikipedia, ci dice che con tale termine si indica letteralmente la terapia dell’animale da affezione (o Zooterapia), dall’unione dei due termini: pet che significa animale da affezione e therapy che significa terapia o cura.
La pet therapy è una terapia di accompagnamento ad altri tipi di terapie più usuali e tradizionali e alleggerisce il carico emotivo del bambino rendendo tutto più divertente.
Si utilizza per patologie non solo fisiche, ma anche psicologiche.

Perché è utile

Punta al miglioramento comportamentale, fisico, cognitivo, psicosociale e psicologico-emotivo.
Molto utile per abbassare lo stress quotidiano, contro la depressione e soprattutto contro l’ansia, si utilizza nei bambini e negli adulti.
Sebbene i cani e gli animali usati nella pet Therapy siano addestrati, possiamo comunque dire che ognuno di noi che possiede un animale faccia effettivamente una sorta di terapia quotidiana.

Gli animali hanno delle “antenne” che permettono loro di comprendere prima di noi se ci sono stati di salute a rischio.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.